Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

In un freddo sabato dicembrino milanese a scaldare la giornata sono stati gli atleti che sui campi del PalaBadminton hanno dato spettacolo, lottando punto su punto per la conquista delle cinque finali. Sugli scudi sono stati gli atleti della Russia e della Danimarca che si sono assicurati sei posti in totale sui dieci disponibili.

 

Nel singolare maschile il francese Thomas Rouxel ha negato allo spagnolo Pablo Abian la possibilità di giocare l’ennesima finale allo Yonex Italian International, superandolo in due parziali (21-16; 21-17). Domani il transalpino affronterà il danese Victor Svendsen che ha sconfitto oggi in maniera netta (21-18; 21-14) il giovane emergente irlandese Nhat Nguyen.

 

Ci sarà della Danimarca anche nel singolare femminile: infatti la ventenne Julie Dawall Jakobsen ha eleminato in due set (21-13; 21-10) la testa di serie numero 2, la bulgara Linda Zetchiri. Stessa sorte è toccata alla testa di serie numero 1, la spagnola Beatriz Corrales superata sempre in due set (21-12; 21-17) dalla tedesca Yvonne Li.

 

Nel doppio misto la finale di domani sarà tutta russa con Evgenij Dremin e Evgenia Dimova che sfideranno i connazionali Rodion Alimov e Alina Davletova. La prima coppia russa ha avuto vita facile in semifinale rilegando sul gradino più basso del podio in due set (21-12; 21-17) i francesi Gaetan Mittelheisser e Lea Palermo. Più complicato invece il match dell’altra coppia finalista che ha dovuto ricorrere al terzo set (18-21; 21-18, 21-18) per avere la meglio dei danesi Mikkel Mikkelsen e Mai Surrow.

 

Jakobsen

 

Saranno ancora Russia e Danimarca a fare la voce grossa anche nel doppio maschile e nel doppio femminile. Nel doppio maschile i russi Vitalij Durkin e Nikolai Ukk, vincitori al termine di una maratona sportiva conclusa ai vantaggi del terzo set (21-18; 10-21; 25-23) contro i coreani Kwang Eon Lee e Jae Ik So, sfideranno domani i danesi Mathias Bay.Smidt e Lasse Molhede che nel derby scandinavo contro i connazinali Daniel Lundgaard e Mathias Thyrri hanno vinto con un doppio 21-18.

 

Nel doppio femminile si ripeterà la stessa sfida visto che le danesi Julie Finne-Ipsen e Mai Surrow hanno battuto in due set (21-13; 21-10) le scozzesi Julie Macpherson e Holly Newall, mentre le russe Ekaterina Bolotova e Alina Davletova in un match nettamente più complicato hanno superato in tre set (21-12; 17-21; 21-10) la svizzera Nadia Fankhauser e l’olandese Iris Tabeling.

 

Domani, a partire dalle ore 09.00 il PalaBadminton vedrà in scena le cinque finali che decreteranno i campioni della rassegna internazionale giunta alla diciottesima edizione. Tutte le finali saranno visibili in diretta streaming sul sito, sul Canale Youtube e sulla pagina Facebook della Federazione Italiana Badminton.

 

Rouxel

 

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE"; jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://badmintonitalia.it/news/italian-international/6370-yonex-italian-international,-il-palabadminton-parla-danese-e-russo.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } });