Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

E’ terminata in Francia a Rodez l’edizione dei record dei Campionati Europei di Para-Badminton che ha visto gli atleti azzurri conquistare in tre tabelloni gli ottavi di finale.

 

Oggi Piero Rosario Suma ha sfiorato una fantastica impresa cedendo solto al terzo set (21-23; 21-7; 21-16) contro lo svizzero Christian Hamboeck in quaranta minuti di gioco.

 

Anche negli altri due ottavi di finale non è arrivata la vittoria ma comunque gli azzurri hanno dimostrato un livello internazionale in continuo aumento. Davide Posenato è stato fermato in due set (21-12; 21-13) dal turco Mustafa Tugra Nur mentre Suma in coppia con l’irlandese Chris Stewart ha ceduto sempre in due set (21-11; 21-12) contro l’olandese Jordy Brouwer Von Gonzenbach e l’inglese David Follett.

 

I risultati ottenuti oggi regaleranno comunque punti importanti agli atleti che con i Campionati Europei hanno iniziato ufficialmente la propria corsa verso il debutto del Para-Badminton ai giochi paralimpici di Tokyo 2020.

 

Link del Torneo: http://www.tournamentsoftware.com/sport/matches.aspx?id=4556B0A6-2F52-4A73-B9CC-F7E12CAD4031&c=ITA

 

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });