Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

2016FOROITALICO 3I contenuti riguardano la formazione degli istruttori e degli insegnanti e attraverso questi la formazione degli alunni.


Per quanto riguarda la formazione degli istruttori e degli  insegnanti, la FIBa e la FIT hanno elaborato congiuntamente e in ambito al progetto un programma di formazione e certificazione dei loro istruttori e preparatori atletici non solo per l’attività motoria che dovranno proporre nelle scuole, ma anche da un punto di vista psico-pedagogico, predisponendo un piano studi ad hoc nei corsi di formazione che precederanno l’implementazione del progetto.


Potranno usufruire di questa particolare formazione anche i docenti laureati in Scienze Motorie delle scuole che aderiscono al progetto, e che saranno agevolati avendo accesso gratuito ai Corsi per Preparatori Atletici FIT di 1° livello organizzati sul territorio in maniera capillare nel corso dell’anno. Di fatto dunque FIBa e FIT offrono una formazione gratuita ai docenti che al termine del corso otterranno la doppia qualifica di:

 

-  Preparatore Atletico di 1° livello FIT;

-  Promoter FIBa.


L’impianto organizzativo prevede attività in ambito curricolare, ovvero rivolta a tutta la classe, ma anche extra-curricolare, per coloro che intendono continuare l’attività oltre l’orario scolastico.


La Risorsa didattica di riferimento per il Badminton è il Manuale “Shuttle Time, il Badminton a scuola”, diviso in sezioni e livelli. Ciascuna sessione consente in progressione di sviluppare le abilità della lezione o sezione precedente e introduce elementi di maggiore complessità.


La Risorsa didattica di riferimento per il Tennis è il “Vademecum per l’insegnante”.


In ambito curricolare sono previsti almeno 6 incontri, appunto da 1 ora.


In ambito extra-curricolare, le attività a libera adesione da parte delle famiglie si svolgeranno al di fuori dell’orario scolastico propriamente detto. E’ previsto il tesseramento dei ragazzi per le due Federazioni proponenti. Il tesseramento è presupposto necessario per poter usufruire della copertura assicurativa.


Sono previsti almeno 4 incontri da circa 1h30’ dove le classi  effettuano un confronto così articolato:

  • 30 minuti di Badminton (fino ad un massimo di 10 incontri singoli con punteggio a 6)
  • 30 minuti di MiniTennis (fino ad un massimo di 10 incontri singoli con punteggio a 6)
  • 30 minuti di prove di destrezza (10 ragazzi con due prove da cinque staffette).


Campo di gioco: 5x11 nella Scuola primaria con altezze variabili della rete.


Durata: 4 giornate per un Torneo all’Italiana


A conclusione delle attività, una rappresentativa delle classi (2 maschi e 2 femmine) che risulteranno vincenti nell’ambito delle 3 prove (Badminton, Minitennis e Destrezza), saranno ospiti delle due Federazioni per la Festa/Finale Nazionale di “Racchette di Classe”, organizzata nella prima decade di Maggio al Foro Italico di Roma, nell’ambito degli Internazionali d’Italia di Tennis.


Nel caso si riscontrasse la necessità, sarà organizzata una fase intermedia di selezione delle rappresentative.


Si da comunque libertà di individuare altre modalità in base all’organizzazione interna, alla programmazione ed al P.O.F. della singola Istituzione Scolastica.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });