Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

Si è aperto con quattro vittorie la prima giornata di gare per gli azzurri allo Spanish Para-Badinton International, ultimo torneo valevole per la qualificazione alle paralimpiadi di Tokyo 2020.

 

A Cartagena ha spiccato tra gli altri Yuri Ferrigno che ha centrato due successi. L'azzurro si è imposto sia nel singolare maschile superando in due set (21-8; 21-16) il russo Alexander Polstyankin che nel doppio maschile dove in coppia con lo svizzero Luca Olgiati ha superato in due netti set (21-3; 21-5) Ramadan Mohmmad Nezar e Khalid Majed Jayed Yaseen.

 

Gli altri due successi sono arrivati uno nel singolare maschile con Piero Rosario Suma vincente in due set (21-14; 21-15) sullo spagnolo Jorge Loper Pinera e l'altra con Davide Posenato nel doppio misto in coppia con la francese Catherine Naudin che ha superato in tre set (21-14; 12-21; 21-12) gli ugandesi Hassan Muribu e Elizabeth Mwesigwa.

 

Non è arrivata la vittoria ma delle ottime prestazioni per il giovane debuttante Tommaso Libertini.

 

Match degli Azzurri di oggi: https://bwfpara.tournamentsoftware.com/tournament/43ad7693-2135-4b30-b17b-faa4ed5e5eef/matches/20210512

 

 

 

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });